cellulitePrima di parlare di come curare la cellulite, è d’obbligo fare un piccolo riassunto su cosa sia questo particolarmente fastidioso ‘effetto a buccia d’arancia’ della nostra pelle e per quale motivo si forma (oltre a capire il perché sia così difficile da combattere!).

A tutti è capitato almeno una volta di farsi delle domande sulla cellulite e questo è l’articolo dove trovare molte risposte, semplici e sensate.

Cos’è la cellulite e da cosa è causata?

La cellulite è un problema quasi esclusivamente del sesso femminile e colpisce la maggior parte delle donne di tutto il mondo. Si manifesta con un accumulo di grasso in determinate zone, principalmente nella zona pelvica, addominale, sui fianchi, sui glutei e sulle cosce. Nello specifico, la possiamo considerare un’infiammazione del tessuto connettivo, che si presenta con il famoso aspetto bucherellato ‘a buccia d’arancia’.

La causa principale è rappresentata dagli estrogeni (gli ormoni sessuali femminili) che provocano un accumulo di grasso nella parte inferiore del corpo, ritenzione idrica e problemi alla circolazione sanguigna.

Oltre al fattore ormonale, incidono sulla quantità di cellulite:

  • i disturbi del metabolismo,
  • i fattori genetici,
  • i disturbi del sistema micro-circolatorio,
  • le alterazioni nel sistema linfatico,
  • i disordini nutrizionali.

In particolare l’alimentazione non corretta, lo stile di vita sedentario e il sovrappeso sono fattori che contribuiscono all’insorgenza della cellulite a qualsiasi età (dall’adolescenza). L’alimentazione sbagliata, cioè piena di calorie, di cibi raffinati e di sale, porta ad un accumulo di grasso localizzato e alla ritenzione dei liquidi.

Inoltre, anche una postura sbagliata o un abbigliamento troppo stretto contribuiscono a peggiorare la circolazione sanguigna e questo fa comprimere i vasi con il conseguente sviluppo di questo fastidioso inestetismo.

Infine, stress e fumo sono altri fattori che creano e aggravano lo stato della cellulite. Considerando però che la cellulite è un problema soprattutto femminile, è impossibile negare l’impatto ormonale.

La giusta alimentazione per curare la cellulite

Avere una corretta alimentazione e praticare abitualmente un’attività fisica aiutano a prevenire e a curare la cellulite. Questo perché avere uno stile di vita sano, aiuta a regolare gli ormoni e questo contrasta lo sviluppo dell’effetto a buccia d’arancia sulla pelle. Chi lotta però contro questo inestetismo, sa benissimo che non è facile da sconfiggere completamente, pur seguendo una dieta rigida e un allenamento mirato.

Solo la costanza e i giusti accorgimenti possono davvero portare a risultati sorprendenti, non esiste niente di magico, nessuna crema può arrivare a sconfiggere qualcosa se non si attacca all’origine. Non usare indumenti stretti e smettere di fumare sono i primi consigli utili per curare la cellulite.

È bene sottolineare che i classici consigli tipo “evitare dolci e grassi” non possono essere tutti considerati attendibili. Anzi, i grassi come gli omega 3 o quelli della frutta secca, possono essere fondamentali nella lotta per curare la cellulite.

Per quello che riguarda l’alimentazione ecco qualche consiglio utile:

  1. Gli alimenti da evitare rigorosamente sono le farine e gli zuccheri raffinati, i fritti, le bibite gassate, gli additivi chimici e gli alcolici.
  2. Un altro alleato della cellulite è il sale che, anche se è un elemento fondamentale per insaporire i piatti, sarebbe meglio evitare sostituendolo con erbe e spezie (per esempio il prezzemolo, il cumino, la curcuma, ecc…).
  3. Gli alimenti che si possono consumare con regolarità sono le carni bianche e le uova, ricche di Queste ultime infatti contribuiscono allo sviluppo muscolare e obbligano l’organismo a prelevare l’energia dalle cellule grasse.
  4. Gli alimenti ricchi di ferro come le lenticchie favoriscono il trasporto dell’ossigeno nel sangue. Quindi, essendo un buon apporto di ossigeno essenziale per curare la cellulite, è bene non far mancare il ferro nella propria alimentazione.
  5. Ottimo è anche il pesce che contiene numerosi acidi grassi, come gli omega 3 che hanno una funzione antinfiammatoria.
  6. Un altro elemento che aiuta a combattere la cellulite è il potassio (presente soprattutto nella frutta secca) che stimola il drenaggio linfatico diminuendo l’effetto buccia d’arancia.
  7. Anche gli alimenti integrali come il riso, la pasta, il pane o i cereali sono ottimi per curare la cellulite perché tendono ad assorbire le tossine. Al contrario, i cereali raffinati portano solo picchi glicemici e conseguente infiammazione che, ovviamente non aiuta nella lotta contro questo inestetismo.
  8. Da non dimenticare la vitamina C presente soprattutto nella frutta che rinforza le pareti dei vasi sanguigni.
  9. Per finire, bere molta acqua (1,5 – 2 litri al giorno) aiuta a ridurre la ritenzione idrica.

L’attività fisica idonea per combattere la nemica n.1 dell’estetica

I vantaggi del seguire un’alimentazione sana e fare attività fisica costantemente sono ormai noti a tutti. E questo non solo per combattere un problema estetico, ma per mantenersi al meglio in salute.

Per quanto riguarda l’attività fisica, muoversi nella vita quotidiana e mantenere uno stile di vita attivo è fondamentale.

Però se si vuole curare la cellulite ottenendo risultati importanti, sarà necessario affiancare al semplice movimento, la giusta attività mirata ed essere costanti. Prima di cominciare una qualsiasi attività fisica è sempre meglio fare degli esercizi di stiramento e rilassamento muscolare.

Per curare la cellulite è necessario scegliere prima di tutto un’attività fisica aerobica come ad esempio:

  • il nuoto,
  • il ciclismo,
  • la corsa,
  • il ballo,
  • l’aerobica.

Questi sono in particolare gli sport specifici per bruciare i grassi. Il nuoto in particolare è lo sport più consigliato per contrastare la cellulite perché consente di coinvolgere, nello sforzo fisico, tutto il corpo.

Se invece non si è amanti dell’acqua, si può optare per il ciclismo all’aria aperta oppure scegliere semplicemente una cyclette e cominciare a pedalare. Per quanto riguarda la corsa, si può correre ovunque, sia all’aria aperta che utilizzando un semplice tapis roulant. La corsa è un allenamento completo che oltre a coinvolgere le gambe impegna anche gli arti superiori, l’addome e i glutei.

Tutti questi sport hanno in comune due cose: bruciano calorie e riattivano la circolazione linfatica e sanguigna, oltre ad ossigenare l’organismo. Per essere efficace, ogni attività fisica deve essere praticata almeno 2-3 volte alla settimana.

Soprattutto all’inizio, se non si è mai fatto sport, non è consigliato iniziare faticando e sudando come degli ossessi. Questo perché il movimento deve essere considerato come qualcosa di piacevole e non una condanna. Lo sport aiuta anche a liberarsi dallo stress, che comunque è nemico della salute e della cellulite.

In conclusione, coniugare la corretta alimentazione e un’attività fisica costante è la ricetta perfetta per prevenire e anche curare la cellulite.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata